global.uvp.bar.1

Qualità e confort

Circa il 50% di materie prime più sostenibili

Ampia selezione

Moda per tutta la famiglia

Esperti nella moda

Look per tutte le occasioni

Furto di bici – Legare la bicicletta in modo corretto

Antifurto per la bici

La bicicletta è uno dei mezzi di trasporto più diffusi e amati al mondo. I modelli di ultima generazione, dotati di tutti i comfort possibili e di una serie di dispositivi di sicurezza, hanno dei costi abbastanza elevati e comportano un investimento economico non trascurabile. Anche per questi motivi, le bici sono uno dei bottini più ambiti e ricercati. Si stima che nel 2018 siano state rubate circa 320.000 biciclette in Italia, una ogni due minuti. Se a questo si aggiunge che la cifra non include le tante vittime che non denunciano il furto, è facile comprendere il livello di gravità della situazione.[1]

Molti di questi furti potrebbero essere evitati prestando maggiore attenzione quando si lega la propria bici e usando un lucchetto sicuro e difficile da aprire. Per quanto sia impossibile essere sicuri al 100%, ci sono tante piccole accortezze che ti possono aiutare a difendere il tuo fedele mezzo di trasporto.

SuggerimentoAlcune città italiane hanno promosso il progetto “Easy tag” invitando i ciclisti a dotare la propria bici di una targa antifurto. A livello nazionale, questo deterrente ha portato ad una riduzione dei furti dal 7/8% allo 0.9%.[2]

SuggerimentoAlcune città italiane hanno promosso il progetto “Easy tag” invitando i ciclisti a dotare la propria bici di una targa antifurto. A livello nazionale, questo deterrente ha portato ad una riduzione dei furti dal 7/8% allo 0.9%.[2]

Misure di sicurezza contro i furti

La maggior parte delle biciclette rimane parcheggiata per diverso tempo nelle rastrelliere, o nei parcheggi, che si trovano davanti ad abitazioni, uffici o centri commerciali. In realtà, i furti possono avere luogo anche quando ci si allontana per pochissimo tempo lasciando la propria bicicletta incustodita o legata in modo superficiale. I ladri specializzati in questo tipo di furti hanno bisogno di pochi minuti per portare a termine il loro lavoro.

Antifurto bici – legare sempre la bici ad un oggetto fissato nel terreno

© iStock.com/DGLimages

La FIAB, Federazione italiana amici della bicicletta, ha stilato un elenco di 11 punti con consigli utili per difendersi dai furti:[3]:

  • Chiudere sempre la bici, anche per soste di pochi minuti
  • Lasciare la bici in posti frequentati e di passaggio
  • In città, evitare selle o ruote a sgancio rapido
  • Acquistare un lucchetto sicuro, anche se pesante o ingombrante
  • Assicurare la ruota anteriore e il telaio ad una rastrelliera, un palo o un oggetto ancorato al terreno
  • Se la bici si trova in un luogo a rischio, meglio usare due lucchetti
  • In aggiunta alla prima chiusura, utilizzare un lucchetto circolare sulla ruota posteriore
  • Chiudere anche le bici parcheggiate in cortili privati
  • Rendere riconoscibile la bici, scattare una foto o trascrivere il codice che spesso si trova sotto la pedaliera
  • In caso di furto, denunciare
  • Non acquistare mai bici rubate

Sul sito della FIAB si trovano molte altre informazioni legate al tema dei furti di bici, con tutte le campagne attive a livello nazionale e locale: http://www.fiab-onlus.it/

CheckIl Registro italiano bici è una piattaforma online, consultata anche dalla polizia di stato, dove i cittadini possono registrare la propria bici, denunciarne il furto o il ritrovamento, e verificare se il mezzo che stanno comprando è rubato.

CheckIl Registro italiano bici è una piattaforma online, consultata anche dalla polizia di stato, dove i cittadini possono registrare la propria bici, denunciarne il furto o il ritrovamento, e verificare se il mezzo che stanno comprando è rubato.

Lucchetti e chiusure sicure

Il mercato offre diversi modelli di chiusure e antifurto per bici. A prescindere dalle tue preferenze o dalle mode del momento, assicurati che il tuo lucchetto sia in grado di rispondere a standard elevati di sicurezza. In generale, combinare tra di loro diversi tipi di chiusure può aiutarti ad aumentare il grado di sicurezza. Qui ti mostriamo i punti di forza e i difetti delle tipologie più diffuse.  

Lucchetto a “U”

Il cosiddetto lucchetto a U, chiamato anche ad arco, bloster o U-lock, prende il suo nome dalla forma, che ricorda appunto la lettera U, ed è in genere realizzato in acciaio temprato. Questo arco può essere tagliato solo con una smerigliatrice angolare (Flex) o un cannello da taglio (fiamma ossidrica). Senza chiave è un lucchetto estremamente difficile da aprire. I lucchetti a U sono quindi affidabili, ma non particolarmente flessibili o facili da trasportare. Tra i difetti va citata anche la dimensione: per poter essere fissati senza problemi a rastrelliere o pali, il diametro dell’arco non può essere troppo ridotto.

Lucchetto pieghevole

Anche i lucchetti pieghevoli sono di solito in acciaio, ma sono composti da alcuni segmenti incernierati. Questo tipo di chiusure possono essere aperte solo con strumenti pesanti e ingombranti e quindi, accanto ai lucchetti ad arco, sono tra le più affidabili. Grazie alla struttura flessibile, i lucchetti pieghevoli possono essere piegati e traportati occupando poco spazio.

Catena

La classica catena per la bici è formata da una serie di anelli di acciaio, a volte inseriti in una guaina di plastica o stoffa che protegge il telaio della bici da graffi o ammaccature. Perché si tratti davvero di una chiusura sicura, è indispensabile che gli anelli siano di acciaio temprato. Una catena di questo tipo può essere aperta solo con un cannello da taglio, un flex o un apparecchio simile. La sua composizione ad anelli la rende una chiusura molto flessibile, ma anche pesante e non sempre facile da trasportare.

Lucchetto a cavo

I lucchetti a cavo sono leggeri e flessibili, facili da trasportare e usare. I modelli più economici offrono però un livello di sicurezza piuttosto basso: un qualsiasi ladro sarà in grado di aprirli velocemente e con l’aiuto di un semplice attrezzo, come una comune pinza o una cesoia.

I lucchetti che hanno superato la nostra prova sicurezza

Sul mercato si trovano diversi modelli di lucchetti, con un range di prezzi e prestazioni molto ampio. Prima di acquistare un antifurto per la bici, bisognerebbe valutare con attenzione il rapporto qualità-prezzo e le funzioni messe effettivamente a disposizione. Qui abbiamo selezionato alcuni sistemi di chiusura di diversi produttori che, secondo noi, hanno dimostrato di garantire un alto livello di sicurezza:

Antifurto ABUS pieghevole – sicuro e facile da trasportare

© ABUS KG

ABUS BORDO GRANIT XPlus™ 6500

  • Tipo: lucchetto pieghevole
  • Dimensioni: circonferenza di 85 cm
  • Peso: 1,76 kg

Il lucchetto pieghevole ABUS BORDO GRANIT XPlus™ 6500 è realizzato con una barra di acciaio cementato spessa 5 millimetri. Per proteggere la bici da eventuali graffi, il corpo, le connessioni, gli elementi di bloccaggio e la chiusura hanno una copertura vulcanizzata bicolore. Il pregio di questo lucchetto sono sicuramente le dimensioni ridotte e la comodità di trasporto, anche grazie alla custodia con protezione antivibrazione. La chiave include una comodissima luce LED e può essere utilizzata anche per più lucchetti marca ABUS.

Diebstahlschutz Fahrrad mit einer Fahrrad-Alarmanlage – Faltschloss ABUS BORDO Alarm 6000/90

© ABUS KG

DLa catena 8 mm di Viro

© Viro S.p.A.

Viro – Blocca catena 8 mm

  • Tipo: catena
  • Dimensioni: 90 cm
  • Peso: 1,71 kg

Con un corpo in ottone massiccio e una corazza in acciaio temprato, questa chiusura offre una buona protezione contro i furti. La catena ha una sezione semi quadrata di 8 mm, ideale per contrastare le troncatrici manuali, ed è ricoperta da una protezione di tessuto blu. Le catene sono disponibili anche in lunghezze maggiori, con un conseguente aumento del peso. La chiave può essere estratta dal lucchetto solo dopo la chiusura e i contro pistoncini “a fungo” sono un ottimo deterrente per il cosiddetto lock picking. Il lucchetto bloccacatena è dotato di due aste di chiusura indipendenti e l’impugnatura, progettata a rottura programmata, impedisce lo strappo dell'asta.

Kryptonite – Evolution mini 5

  • Tipo: lucchetto ad U
  • Dimensioni: 8,3 cm x 14 cm
  • Peso: 1,20 kg

I lucchetti Kryptonite della serie Evolution sono diventati un must-have per i ciclisti delle grandi città. Questo modello unisce un elevato grado di sicurezza (grazie al suo cilindro a disco resistente a trapani ed oggetti appuntiti) ad un peso e delle dimensioni decisamente convincenti. La staffa FlexFrame-U ne facilita il trasporto e in dotazione ci sono 3 chiavi e un portachiavi LED. È anche possibile partecipare al programma Kex Safe, che permette di registrare le proprie chiavi, con la possibilità di sostituirle in caso di furti o smarrimenti.

AttenzioneAnche cortili, cantine e garage privati vengono presi di mira dai ladri. Ricorda di chiudere con cura la tua bici anche a casa o negli spazi condominiali.

AttenzioneAnche cortili, cantine e garage privati vengono presi di mira dai ladri. Ricorda di chiudere con cura la tua bici anche a casa o negli spazi condominiali.

Nuove misure contro i furti

Considerando i continui progressi tecnologici e la crescente digitalizzazione che sta interessando sempre più ambiti della nostra vita, è normale che anche in questo settore si stiano affacciando sul mercato nuovi dispositivi. Tra questi vanno menzionati i lucchetti dotati di un allarme e quelli che non necessitano di alcuna chiave. Una tipologia già diffusa da tempo sono i lucchetti a combinazione numerica. La variante digitale delle chiusure senza chiave sono gli „Smartlock”: lucchetti che vengono chiusi e bloccati tramite Bluetooth, con una semplice app dello smartphone. In genere, queste chiusure hanno un sensore di movimento che, a sua volta, attiva un allarme bici e avvisa via app il proprietario.

Un’ulteriore difesa contro i ladri è il dispositivo GPS per bici. Nel caso di furto della tua bicicletta, puoi localizzare la sua posizione e quindi rintracciare il ladro. Il modello Scherlock offre un prodotto affidabile per la localizzazione delle bici.

Il dispositivo ha una batteria con un’autonomia di 7 giorni e garantisce una localizzazione precisa in Europa e negli Stati Uniti. Il GPS ha una precisione di meno di 5 metri e invia immediatamente una notifica sul telefono dell’utente se rileva movimenti sospetti. Il vero punto di forza di questo prodotto è il design moderno, che lo rende praticamente invisibile dall’esterno. Può essere facilmente fissato sul manubrio e garantisce un controllo tramite app al 100%.

Dispositivo GPS – Il modello Sherlock, invisibile dall’esterno

© Sherlock S.r.l.

Conclusioni – Difendersi dai furti di bici

In Italia si verifica un furto di bici ogni due minuti. Per difenderti dai ladri, utilizza un lucchetto per bici sicuro, parcheggia sempre in luoghi frequentati e rendi il tuo mezzo il più riconoscibile possibile. Annotare il codice che si trova sotto la pedaliera e avere una foto possono aiutarti nella ricerca dopo un eventuale furto. Anche se hai programmato di fare una breve sosta, non lasciare mai slegata la bicicletta, neanche per pochi minuti. Valuta con attenzione il grado di sicurezza offerto dai diversi modelli di lucchetti ed evita di acquistare chiusure troppo economiche, che un qualsiasi ladro potrebbe aprire nel giro di qualche minuto. Anche le nuove tecnologie mettono a disposizione sistemi preziosi per mettere al sicuro il tuo mezzo.

Riferimenti bibliografici

[1] https://www.nonsprecare.it/biciclette-rubate-come-evitare-furto

[2] http://www.fiab-areatecnica.it/attachments/article/376/Manuale_BiciSicuraII_Furto.pdf

[3] http://fiab-onlus.it/download/depliant_FURTO_2013.pdf