shop.global.1
global.uvp.bar.1

Qualità e confort

Circa il 50% di materie prime più sostenibili

Ampia selezione

Moda per tutta la famiglia

Esperti nella moda

Look per tutte le occasioni

I circoli diurni per anziani organizzano numerose iniziative per chi è in pensione

Attività di socializzazione per anziani: fare amicizia dopo la pensione

Attività di socializzazione per anziani

fare amicizia dopo la pensione

La pensione è il momento perfetto per dedicarvi a tutte quelle attività che le esigenze lavorative vi avevano costretto ad accantonare. Cosa aspettate allora a coltivare le vostre passioni di sempre oppure, perché no, a cimentarvi in nuove esperienze? Circoli ricreativi per anziani, associazioni sportive e culturali o corsi di formazione sono solo alcuni dei modi per rimanere socialmente attivi e conoscere nuove persone. Interessi comuni ed esperienze di vita simili vi porteranno a stringere dei legami forti destinati a durare nel tempo. Che vogliate fare una gita, praticare i vostri hobby preferiti o provare qualcosa di completamente nuovo: non c’è niente di meglio che godervi gli anni della pensione in compagnia delle persone giuste.

Circoli ricreativi e centri diurni per anziani

I circoli ricreativi, i centri sociali e i centri diurni per anziani sono un importante punto di aggregazione e contatto per i pensionati che vivono nella stessa zona. Solitamente sono gestiti da comuni o da associazioni di volontari con lo scopo di stimolare la socializzazione e promuovere la partecipazione delle persone anziane alla vita sociale. Queste strutture vi permettono di prendere parte ad attività culturali, aggregative, ludiche e di impegno sociale, o semplicemente di passare del tempo in compagnia[1]. L'offerta è variegata e comprende iniziative adatte a tutti i gusti e interessi. Ecco alcuni esempi:

  • Tornei di carte, bocce, scacchi
  • Corsi di cucito, pittura, bricolage
  • Cene collettive
  • Gite e soggiorni climatici
  • Attività sportive e corsi di ballo
  • Incontri culturali

Grazie alla varietà delle loro iniziative, i centri di aggregazione per anziani favoriscono il benessere psicofisico e aiutano a contrastare i problemi di solitudine e isolamento che spesso si manifestano a questa età. Frequentando queste strutture regolarmente, sarà più facile conoscere meglio i vostri coetanei e creare una rete di contatti e di amicizie solidali tra chiacchiere, partite a carte o gite di gruppo. Se siete interessati ad iscrivervi ad un centro diurno o partecipare alle attività organizzate da un circolo, potete contattare il vostro Comune per avere maggiori informazioni.

Stringere amicizie nel vicinato

Per trovare un amico non è sempre necessario andare lontano. A volte basta varcare la soglia del cancello di casa per scoprire persone meravigliose all’interno del proprio quartiere. La vicinanza è sicuramente un vantaggio perché pone le basi per incontri casuali e spontanei. Tra una chiacchierata dal balcone o un caffè non mancheranno le opportunità per conoscersi meglio e passare del tempo insieme. Un’altra occasione è quella delle iniziative promosse dalle associazioni di quartiere, che organizzano una serie di incontri e attività di carattere culturale, ricreativo e sociale allo scopo di promuovere la vita di quartiere e rendere i cittadini più partecipi. In questo modo potrete entrare in contatto non solo con i vostri coetanei ma anche con persone che appartengono a generazioni diverse, con le quali scambiarvi consigli, esperienze di vita e condividere alcuni momenti della quotidianità. Molti vicini di casa infatti si aiutano a vicenda con le piccole difficoltà quotidiane, ad esempio dandosi una mano con semplici riparazioni di casa o tenendo d’occhio i bambini o gli animali domestici. Anche le attività quotidiane, come fare la spesa, passeggiare o prendersi cura del giardino, sono più divertenti se condivise con i vicini.

Incontrare nuove persone nelle associazioni per anziani

Una volta raggiunta la pensione, avete finalmente il tempo necessario per dedicarvi alle passioni che avevate dovuto trascurare a causa degli impegni lavorativi. Iscrivendovi ad un’associazione avrete modo di incontrare persone che hanno interessi comuni a vostri e con cui praticare assieme i vostri hobby preferiti. Dal momento che condividete le stesse passioni, sarà più facile stringere legami di amicizia e di certo non mancheranno argomenti di discussione. Tra le associazioni più frequentate dalle persone della terza età troviamo ad esempio:

I comuni organizzano viaggi e soggiorni climatici per favorire la socializzazione tra anziani
  • Associazioni sportive
  • Associazioni di musica e canto
  • Associazioni ambientaliste
  • Associazioni ricreative
  • Associazioni culturali
  • Associazioni di beneficenza

Esistono inoltre molte onlus e associazioni di volontariato rivolte in modo specifico alla terza età. L’obiettivo di tali organizzazioni è la promozione dell’invecchiamento attivo tra i cittadini anziani, attraverso progetti che mirano a favorire il benessere psicofisico, la formazione continua e il divertimento nel tempo libero.

Tutte le attività organizzate sono pensate appositamente per le esigenze e i desideri degli anziani. Tra le tante, incontri dedicati agli esercizi per allenare la memoria o corsi di informatica. Tali associazioni si occupano anche di migliorate lo stato di salute organizzando attività sportive per anziani come la ginnastica dolce, il nordic walking o il fitness in acqua. Fare sport in gruppo è un ottimo modo per restare socialmente attivi e, allo stesso tempo, mantenersi in forma in compagnia.

Suggerimento Per la partecipazione si paga di solito una quota associativa annuale. A seconda dell'attività, potreste aver bisogno di alcune attrezzature, come ad esempio un abbigliamento sportivo adeguato o dei bastoni da passeggio.

Suggerimento Per la partecipazione si paga di solito una quota associativa annuale. A seconda dell'attività, potreste aver bisogno di alcune attrezzature, come ad esempio un abbigliamento sportivo adeguato o dei bastoni da passeggio.

Fare amicizia tra i banchi di scuola

Sono tantissimi gli anziani che una volta in pensione decidono di riprendere in mano i libri per ampliare le proprie conoscenze e approfondire i propri interessi. Secondo un recente sondaggio 1 italiano su 4 decide di ritornare sui banchi di scuola, iscrivendosi alle università della Terza Età o agli atenei tradizionali[2]. Qui avete l’opportunità di incontrare altre persone che, come voi, sono uscite dal mondo del lavoro e sono desiderose di imparare qualcosa di nuovo. Insieme ai vostri compagni di studio potrete rimettervi in gioco e mantenere il cervello in allenamento.

Esistono numerosi enti e associazioni culturali che organizzano corsi di formazione volti a favorire l‘apprendimento permanente e la socializzazione tra i cittadini senior. Molti comuni, ad esempio, offrono una serie di laboratori creativi e corsi rivolti ai pensionati che hanno ancora voglia di sperimentare e divertirsi. Tali iniziative permettono non solo di mantenersi attivi, ma anche di esprimere i propri talenti creativi o sviluppare alcune capacità specifiche. Le attività proposte variano da città a città e comprendono in genere corsi di lingua, informatica, pittura, cucina, yoga, laboratori musicali e teatrali. La maggior parte dei corsi si svolgono una volta alla settimana e hanno una durata di alcuni mesi. Si tratta dell’occasione ideale per nutrire il proprio spirito con vecchi e nuovi interessi e al contempo coltivare relazioni e costruire nuovi legami. Per conoscere quali corsi vengono offerti nella tua zona e quali sono i costi previsti, chiedi informazione al tuo Comune di riferimento.

I corsi presso le università popolari o gli enti comunali creano opportunità di socializzazione

AttenzioneI corsi prevedono solitamente un numero limitato di posti e pertanto è consigliato iscriversi con largo anticipo.

AttenzioneI corsi prevedono solitamente un numero limitato di posti e pertanto è consigliato iscriversi con largo anticipo.

Sempre più diffuse e amate sono inoltre le Università della Terza Età. Chiamate anche Università Popolari o Università del Tempo Libero, hanno un taglio più socializzante rispetto agli atenei tradizionali e cercano di favorire le relazioni tra gli iscritti. La loro offerta formativa è davvero ampia e variegata con corsi che spaziano dalle lingue, alla storia dell’arte, fino alle materie scientifiche, senza tralasciare l’educazione motoria. Gli insegnamenti vengono inoltre affiancati da una serie di iniziative culturali come conferenze, incontri, visite guidate e gite di istruzione. Studiare durante la terza età ha un gusto completamente diverso: potrete infatti scegliere i corsi liberamente e approfondire le materie che più preferite in tutta serenità, senza l’ansia di esami e interrogazioni. Per gli studenti senior lo studio non è un obbligo ma un passatempo: in genere ci si iscrive non tanto per ottenere un attestato, ma per passione o semplicemente perché si cerca un’occasione per uscire di casa e stringere nuove amicizie. Oltre a frequentare le lezioni insieme, avrete l'opportunità di discutere con i vostri compagni di ciò che avete imparato e condividere la vostra curiosità e voglia di imparare. Il costo per frequentare le Università del Tempo Libero è davvero contenuto: l'iscrizione prevede un contributo annuo che in genere ammonta a poche decine di euro, ma in alcuni casi è necessario pagare i singoli corsi, il cui costo varia in funzione della durata e della materia. Per sapere qual è l’Università per la Terza Età più adatta a voi potete consultare i siti FederUni e UniTre, le due federazioni nazionali che riuniscono la maggior parte delle sedi consorziate[3].

CheckTutti possono accedere all’Università, indipendentemente dal titolo di studio conseguito. Prima di procedere all’iscrizione informatevi comunque sui requisiti richiesti nel caso specifico.

CheckTutti possono accedere all’Università, indipendentemente dal titolo di studio conseguito. Prima di procedere all’iscrizione informatevi comunque sui requisiti richiesti nel caso specifico.

Fare del bene in compagnia

Molti pensionati decidono di dedicare una parte del loro tempo libero agli altri impegnandosi in attività di volontariato. L’impegno sociale è una grande fonte di arricchimento, perché vi permetterà non solo di intrecciare nuovi contatti, ma anche migliorare la vita di chi ne ha più bisogno grazie a quelle esperienze e conoscenze che avete maturato negli anni in ambito professionale e privato. Le opportunità di volontariato rivolte alla terza età sono sconfinate: insegnamento, associazioni sportive, tutela dell’ambiente e aiuto in parrocchia sono solo alcuni esempi.

Conclusioni

Le relazioni sociali sono una risorsa fondamentale durante la terza età e il principale antidoto contro la solitudine o la monotonia. Trovare persone con cui condividere hobby, interessi ed esigenze comuni oppure lanciarsi in nuove esperienze arricchisce la quotidianità e permette di trascorrere in serenità e allegria gli anni della pensione. Gli enti comunali organizzano diverse iniziative rivolte alle persone anziane, con lo scopo di favorire le relazioni interpersonali e stimolare la loro partecipazione alla vita sociale. Nelle associazioni sportive e culturali, nel vicinato o tra i banchi di scuola delle Università della Terza Età non mancheranno le occasioni per stringere nuovi legami. Specialmente nella terza età, intessere relazioni può aiutare a restituire pienezza alla vita: approfittate dunque di questo tempo libero per mantenere vivi i contatti con i vostri amici di sempre e fare nuove conoscenze.

Riferimenti bibliografici:

[1] https://www.paginegialle.it/magazine/salute/cos-e-un-centro-diurno-per-anziani-783
(consultato in data 25.11.2019)

[2] https://www.donnamoderna.com/news/tendenze/studiare-50-60-anni-universita-terza-eta
(consultato in data 25.11.2019)

[3] https://www.universita.it/universita-della-terza-eta-upter/
(consultato in data 22.11.2019)

Immagini tratte da:

iStock.com/SeventyFour

iStock.com/Cecilie_Arcurs

iStock.com/jacoblund