global.uvp.bar.1

Qualità e confort

Circa il 50% di materie prime più sostenibili

Ampia selezione

Moda per tutta la famiglia

Esperti nella moda

Look per tutte le occasioni

Ginnastica a terra: bambini su un materassino

La ginnastica come hobby per bambini

Come si fa a non rimanere a bocca aperta davanti alle giravolte e le acrobazie di piccoli atleti che si dilettano con esercizi di ginnastica artistica? Capovolte, salti e ruote, agli attrezzi o a corpo libero…eseguita dai più piccoli apparentemente senza alcuno sforzo, la ginnastica sembra un gioco da ragazzi. Se il tuo bambino è affascinato da questa attività e ha deciso di praticarla come hobby, allora è il caso di frequentare una lezione di prova per vedere se è ciò che gli piace veramente.

In questo articolo troverai informazioni sul tema della ginnastica come hobby per bambini: dalle discipline e l’età indicate per iniziare, fino ai costi e la durata degli allenamenti. In aggiunta, la nostra pratica checklist ti aiuterà a preparare il borsone per gli allenamenti.

Al fine di fornire un quadro completo di questa disciplina sportiva, nell'articolo elenchiamo anche i costi delle lezioni e dell'attrezzatura. Si prega di notare che tali cifre sono soltanto indicative e possono variare a seconda della regione e della scuola o associazione sportiva.

La ginnastica è uno sport molto vasto che include diverse discipline, come la ginnastica ritmica, il volteggio e il trampolino elastico. In generale e a seconda delle modalità di esecuzione delle varie discipline, questo sport si divide principalmente in due categorie:

Ginnastica ritmica per bambine: una bambina fa la ruota

Ginnastica: l’hobby giusto per il tuo bambino?

La ginnastica è il connubio perfetto fra forza ed eleganza. Come la danza, questo sport stimola e migliora le capacità fisiche, mentali e sociali del tuo bambino. La ginnastica rafforza la muscolatura, allena l’equilibrio e migliora le condizioni fisiche[1].

  • Rafforza e aumenta la massa muscolare
  • Allena la consapevolezza del proprio corpo e il senso dell’equilibrio
  • Migliora la fiducia in sé stessi e la resistenza

Il tuo bambino impara movimenti acrobatici prestando molta attenzione alla tecnica. Ogni salto, rotazione e movimento viene allenato fino a raggiungere la perfezione nell’esecuzione, in quanto solo quest’ultima garantisce un quadro d’insieme omogeneo. Una tecnica pulita e senza errori ha, inoltre, un ruolo fondamentale nella prevenzione di lesioni durante l’esecuzione degli esercizi.

SuggerimentoÈ stato il pedagogista Friedrich Ludwig Jahn a coniare il termine “ginnastica”, rendendo popolare questo sport all’inizio del 19. secolo[2].

SuggerimentoÈ stato il pedagogista Friedrich Ludwig Jahn a coniare il termine “ginnastica”, rendendo popolare questo sport all’inizio del 19. secolo[2].

Ginnastica per bambini piccoli: a che età iniziare?

La ginnastica è uno sport molto impegnativo, ma anche stimolante e divertente. La bellezza di questo hobby è che è adatto a tutte le età, indipendentemente dalle condizioni fisiche. Già a partire da un anno d’età, nei corsi di ginnastica genitori e figli, i più piccoli possono far rotolare le palline, stare in equilibrio sulle panche o strisciare sotto gli ostacoli, supervisionati dai genitori che li aiutano durante i vari esercizi. Passo dopo passo, i piccoli atleti iniziano a prendere coscienza di sé stessi e del proprio corpo, e a conoscere i propri limiti. Questo tipo di corsi sono anche l’occasione ideale per migliorare le abilità motorie e rallegrarsi dei successi ottenuti[3].

Dai tre ai sei anni di età, i bambini sono già in grado di allenare sequenze di movimento complesse. L’allenamento è strutturato sottoforma di gioco e i bambini vengono motivati a migliorare le loro capacità, imparando presto ad entrare nel ruolo e sperimentano le posizioni in verticale sulle mani.

In età scolare, i piccoli atleti iniziano a familiarizzare con i diversi attrezzi, e gli esercizi che prima venivano svolti a terra adesso vengono eseguiti, per esempio, sulla trave.

Anche se avvicinarsi a questa disciplina in giovanissima età ha sicuramente i suoi vantaggi, non è mai troppo tardi per iniziare. Se il tuo bambino si dovesse essere innamorato di questo sport e volesse praticarlo come hobby, l’ideale è frequentare una lezione di prova e vedere come va.

Le discipline della ginnastica

La ginnastica prevede discipline agli attrezzi e a terra o a corpo libero. Queste includono, ad esempio, la ginnastica generica, quella ritmica e il volteggio. Con il tempo e a seconda delle sue preferenze, il tuo bambino potrà sceglierne una in particolare e concentrarsi unicamente su questa.

Ginnastica agli attrezzi per bambini

La ginnastica agli attrezzi prevede l’esecuzione di esercizi ginnici su diversi attrezzi e fa riferimento generalmente alla disciplina più specifica della ginnastica artistica. Questa si compone di tre tipologie di esercizi[4]:

  • Esercizi dinamici
  • Esercizi statici
  • Esercizi di elevazione e caduta

I bambini imparano a compiere evoluzioni e roteare con tutto il corpo, a oscillare sugli attrezzi e a saltare. Gli esercizi statici sono, per esempio, le posizioni in piedi, appesi, seduti e supini.

Le sequenze di movimento sui vari attrezzi si differenziano, nella maggior parte dei casi, solo nell’esecuzione e nella presentazione. Tuttavia, gli esercizi di base e le capacità da allenare per poterle eseguire sono gli stessi per tutti gli attrezzi: equilibrio, forza e agilità hanno la stessa importanza di espressione e senso estetico.

Ginnastica artistica bambini: un bambino si allena su un attrezzo ginnico

Solitamente, bambine e bambini prediligono attrezzi diversi: mentre le femminucce amano eseguire acrobazie sulle parallele asimmetriche o sulla trave, i maschietti preferiscono allenarsi sulla sbarra, sulle parallele simmetriche o agli anelli. Salti e ginnastica a corpo libero sono, invece, parte integrante della ginnastica artistica per bambini e bambine senza alcuna distinzione.

Check Esistono anche altri attrezzi che possono essere utilizzati durante l’allenamento di ginnastica agli attrezzi, come per esempio la pedana di slancio e il trampolino.

Check Esistono anche altri attrezzi che possono essere utilizzati durante l’allenamento di ginnastica agli attrezzi, come per esempio la pedana di slancio e il trampolino.

Giochi di ginnastica artistica: una bambina fa un ponte

Ginnastica a corpo libero per bambini

Nella ginnastica a corpo libero gli atleti si muovono su un tappeto molleggiato di 12x12 metri, sul quale è possibile praticare salti, passi in elevazione e caduta, ed esercizi dinamici in modo fluido e coordinato. Il tuo bambino può divertirsi eseguendo ruote con spaccata finale, rotolare in capovolta dopo un salto e tanto altro ancora.

Agilità, forza e portamento sono gli elementi più importanti della ginnastica a corpo libero. Senza sufficiente forza nelle braccia è, infatti, molto difficile mantenere una posizione in verticale sulle mani, così come agilità e flessibilità sono prerequisiti fondamentali per poter fare una spaccata. L’allenamento di questa disciplina è uguale per tutti: gli esercizi che richiedono maggior concentrazione, come le rondate all’indietro e i salti, vengono introdotti solo in un secondo momento. Il tuo bambino imparerà quindi, all’inizio, esercizi più semplici: capovolte in avanti e all’indietro, la posizione della candela con i piedi all’insù o la posizione del ponte. Gli esercizi di salto vengono spesso introdotti con il trampolino per allenare la muscolatura delle gambe e le articolazioni delle caviglie.

Ginnastica ritmica per bambini

In cima alle preferenze delle bambine si conferma da sempre la ginnastica ritmica. In questa disciplina si eseguono esercizi a corpo libero, come giri, salti ed equilibrio in posizione statica, accompagnati o meno dall’utilizzo di alcuni attrezzi specifici:

  • Clavette
  • Palla
  • Fune
  • Nastro
  • Cerchio

AttenzioneLa ginnastica artistica è una disciplina olimpica sin dai primi giochi dei tempi moderni. La ginnastica ritmica, invece, lo è diventata ufficialmente solo nel 1984.

AttenzioneLa ginnastica artistica è una disciplina olimpica sin dai primi giochi dei tempi moderni. La ginnastica ritmica, invece, lo è diventata ufficialmente solo nel 1984.

Corsi di ginnastica per bambini – Costi, durata e accessori

Per notare i primi buoni risultati, il tuo bambino dovrebbe frequentare gli allenamenti di ginnastica circa due volte a settimana. Ricorda, tuttavia, che all’inizio non si tratta di uno sport a livello agonistico e che il tuo bambino non deve sentirsi in nessun caso sotto pressione per via delle tue aspettative. Molti bambini non hanno il desiderio di voler competere, ma praticano questo sport per piacere e per tenersi in forma. A quest’età prevale infatti il desiderio di fare tanto movimento e soprattutto impressionare amici e parenti con acrobazie e movimenti difficili. Il motivo per cui il tuo piccolo atleta pratica questo sport è irrilevante: l’importante è che gli piaccia e si diverta!

  • Età d‘inizio: a partire da un anno con i corsi di ginnastica genitori e figli; da 3 anni senza l’accompagnamento dei genitori
  • Durata: principianti 1-2 volte a settimana; a livello agonistico 2-3 volte a settimana (ognuna da 60 a 90 minuti)
  • Attività proposte durante gli allenamenti: ginnastica agli attrezzi e a corpo libero
  • Costi: 40 fino a 60 euro/anno per principianti, 50 fino 90 euro/trimestre a livello agonistico

Per le prime lezioni, il tuo bambino non avrà bisogno di molto per iniziare. Un paio di scarpe da ginnastica comode e un normale abbigliamento sportivo sono più che sufficienti. Nel caso in cui tuo figlio non dovesse possedere queste cose nel suo guardaroba, considera per l’acquisto di scarpe, una maglietta sportiva e pantaloni adatti una spesa fra i 40 e gli 80 euro. Le palestre generalmente sono già dotate di attrezzi grandi, come le sbarre per volteggio e la cavallina, perciò per queste voci non dovrai mettere in conto nulla. Ulteriori costi si sommano nel caso in cui il tuo piccolo atleta avesse particolari esigenze per il suo allenamento o per l’acquisto degli attrezzi di ginnastica ritmica. Acquistando l’abbigliamento da allenamento e da competizione, le scarpette da ginnastica con la suola in cuoio morbida e i propri attrezzi per l’allenamento, si superano facilmente i 100 euro. Attrezzi piccoli come il nastro e le clavette possono anche essere acquistati all’inizio, presso la società sportiva di riferimento.

Conclusioni

La ginnastica per bambini è divertente e rappresenta un toccasana per lo sviluppo fisico e mentale del tuo bambino. Forza, resistenza e agilità, acquisite durante gli allenamenti di ginnastica, supportano il sano sviluppo di muscolatura e ossatura. Ciò previene e contrasta attivamente anche i difetti posturali dovuti al poco movimento durante la quotidianità della vita scolastica. Inoltre, il tuo bambino imparerà a non avere paura delle sfide e affronterà anche la vita di tutti i giorni con più autostima e fiducia in sé stesso.

Riferimenti bibliografici:

[1] http://www.acquadela.it/info-discipline/info-ginnastica/
(consultato in data 26.08.2019)

[2] http://www.treccani.it/enciclopedia/friedrich-ludwig-jahn/
(consultato in data 26.08.2019)

[3] https://mammaebambino.pianetadonna.it/sport-per-bambini-da-0-a-3-anni-164149.htm#steps_3
(consultato in data 28.08.2019)

[4] http://www.uisp.it/pisa2/files/principale/ANNO%202013%202014/GINNASTICA/formazione/Lezione%20010%20-%20Corso-UISP_GAF_appunti_parallele.pdf
(consultato in data 26.08.2019)

Immagini tratte da:

iStock.com/ KatarzynaBialasiewicz

iStock.com/ ssj414

iStock.com/ M_a_y_a

iStock.com/ houdre