Organizzare un viaggio – Una ragazza pianifica un tour in camper con il suo laptop.

Pianificare una vacanza in campeggio

Una vacanza in campeggio ti offre la possibilità di viaggiare con la massima libertà e secondo le tue esigenze. Che si tratti di roulotte, motorhome o minibus – in genere viaggiare in camper ti permette di improvvisare ed esplorare nuovi posti in modo indipendente e flessibile. Per rendere il tuo tour in camper un’esperienza davvero indimenticabile, abbiamo stilato una lista con i consigli più importanti per pianificare il tuo viaggio in quattro step!

Primo step: scegliere la meta giusta per campeggiatori principianti

Una vacanza in campeggio ti permette di organizzare un viaggio da sogno. Sia gli amanti della natura che del comfort possono approfittare dei vantaggi del campeggio e prendersi una pausa dalla solita routine.

AttenzionePrima di tutto, scegli quale veicolo si adatta di più alle tue esigenze e alla tua idea di vacanza. Preferisci fare una vacanza all’avventura in un minivan o viaggiare con un camper e sostare in un campeggio dotato di tutti i comfort? In base al tipo di alloggio scelto, hai a disposizione diverse opzioni.

AttenzionePrima di tutto, scegli quale veicolo si adatta di più alle tue esigenze e alla tua idea di vacanza. Preferisci fare una vacanza all’avventura in un minivan o viaggiare con un camper e sostare in un campeggio dotato di tutti i comfort? In base al tipo di alloggio scelto, hai a disposizione diverse opzioni.

Che tu stia partendo per un tour on the road o per una vacanza glamping, cioè all’insegna del glamour e del camping, se sei un campeggiatore principiante segui questi consigli generali per scegliere la meta che più fa per te:

  • Per il tuo primo campeggio ti consigliamo di viaggiare all’interno dei confini italiani. Se preferisci viaggiare all’estero, inizia allora ad esplorare i Paesi vicini. Paesi come per esempio Austria, Slovenia, Francia e Svizzera sono particolarmente raccomandati per le loro infrastrutture e l’accoglienza ai camperisti.
  • Per scegliere la meta giusta, lasciati ispirare dalle guide di campeggio o dai racconti di esperienze di viaggio in Internet.
  • Se vuoi andare in campeggio all’estero con il tuo cane, informati sulle disposizioni di ingresso per gli amici a quattro zampe.
  • Se stai pianificando un viaggio in una meta lontana, sarebbe meglio prenotare un volo e noleggiare un camper o un minivan in loco.

Campeggio per principianti: come organizzare un tour in camper

Una vacanza in campeggio è l’occasione perfetta per esplorare nuove regioni o Paesi con il proprio ritmo. Con un camper sei libero di improvvisare e scegliere di volta in volta una nuova destinazione da raggiungere.

Mentre organizzi un tour in camper, fai attenzione a questi aspetti:

  • Non pianificare spostamenti per più di 200 km al giorno. Così potrai viaggiare senza pressioni e avere tempo per più pause.
  • Se vuoi esplorare per bene ogni destinazione del tuo tour, pianifica di pernottare 2 o 3 giorni in ogni tappa. In questo modo, avrai abbastanza tempo per visitare tutte le attrazioni in tranquillità.
  • Prima di partire, cerca le piazzole dove poter sostare e pianifica il tuo viaggio in base a queste coordinate. Così sarai certo di trovare sempre un luogo adeguato per le tue soste.
  • Fai attenzione alla tipologia di strada che dovrai percorrere per raggiungere le singole tappe. Se viaggi su una strada sterrata non potrai andare tanto veloce quanto su una strada asfaltata.
Campeggio – Un gruppo di amici si diverte in un’area attrezzata.

Secondo step: punto sosta o campeggio?

Una volta scelta la destinazione giusta, è il momento di chiedersi dove pernottare: punto sosta o piazzola in campeggio? L’opzione che più si adatta a te dipende da come preferisci viaggiare e da come ti immagini la tua vacanza perfetta in campeggio.

Di seguito trovi un elenco delle principali differenze tra un’area sosta e il campeggio:

Campeggio Punto sosta
Costi
  • Le tariffe di pernottamento variano in base al campeggio
  • Spesso gratuito (con accesso all’ acqua e alla corrente elettrica a pagamento)
Arrivo
  • A volte si deve prenotare fino a un anno in anticipo
  • In genere, il personale di servizio e la reception sono a disposizione
  • Arrivo possibile durante gli orari di apertura
  • Spesso non è necessaria la prenotazione
  • Nessun servizio o reception
  • Arrivo possibile ad ogni ora del giorno
Attrezzatura e servizi
  • Strutture di alto livello con diversi servizi extra per il tempo libero o per rilassarsi
  • Ideale per soggiorni lunghi (spesso è previsto un numero minimo di notti)
  • Area recintata e videosorvegliata
  • È possibile montare una tenda da sole
  • Simile ad un semplice parcheggio per veicoli da campeggio
  • Adatto a un pernottamento breve
  • Accessibile al pubblico in ogni momento
  • Non è possibile montare tende da sole

I punti sosta sono particolarmente adatti per un tour a più tappe o per soggiorni brevi. Se invece vuoi davvero rilassarti, il campeggio risulta essere la scelta migliore. Per trovare un punto sosta o un’area attrezzata lungo il tuo percorso, puoi utilizzare questi strumenti:

  • Il sito web o l’applicazione di Camper Contact o Park4Night
  • L’applicazione Info Camp
  • L’applicazione o il sito di CaraMaps

Prima di prenotare un campeggio o di dirigerti verso un punto sosta, dovresti leggere attentamente le recensioni degli altri camperisti. In questo modo, puoi renderti conto se questa opzione incontra le tue esigenze. Se stai cercando una vacanza all’insegna della sostenibilità, prova allora ad individuare un campeggio eco-friendly.

CheckPer rendere la tua vacanza in camper il più piacevole possibile, dovresti informarti in anticipo sulle regole comportamentali da tenere in campeggio. Così potrai familiarizzare con le varie norme e fare rapidamente amicizia con gli altri campeggiatori.

CheckPer rendere la tua vacanza in camper il più piacevole possibile, dovresti informarti in anticipo sulle regole comportamentali da tenere in campeggio. Così potrai familiarizzare con le varie norme e fare rapidamente amicizia con gli altri campeggiatori.

Campeggio selvaggio: un caso d’eccezione

Oltre alle aree di sosta e ai campeggi, c’è anche una terza opzione “più romantica”: sostare con il proprio camper ai margini della foresta o lontani dalle città. Questa terza possibilità viene chiamata “campeggio selvaggio” ed è vietato in Italia così come in molti altri Paesi europei. In Italia, il campeggio selvaggio può essere infatti punibile con una multa da 100 a 500 euro.

C’è solo un’eccezione a questa regola: è permesso sostare nei parcheggi pubblici o sul ciglio della strada con il camper solo per ripristinare la capacità di guida. Se si è troppo stanchi, si può quindi parcheggiare e riposare ma senza mettersi troppo comodi o disfare le sedie da campeggio.

Terzo step: organizzare una vacanza in campeggio

Per evitare lo stress dell’ultimo momento, inizia i preparativi per il viaggio con qualche settimana di anticipo. Per pianificare e preparare al meglio il tuo viaggio, tieni a mente questi punti:

  • Controlla che la carta di identità, la patente e gli altri documenti siano ancora validi. Per sicurezza, fai una copia di questi documenti.
  • Stampa le conferme di prenotazione o altri documenti importanti in modo da averli sempre a portata di mano.
  • Non dimenticare nessun documento essenziale. Di seguito una lista per aiutarti:
    • Carta di identità & passaporto
    • Tessera sanitaria & eventuale assicurazione sanitaria internazionale
    • Patente di guida & libretto del veicolo
Camper al tramonto – Una vacanza in campeggio in un’area attrezzata.
  • Se ti rechi all’estero, assicurati che la tua patente sia valida anche per guidare un camper. Altri Paesi potrebbero avere regole diverse.
  • Controlla i requisiti di ingresso quando viaggi all’estero. A volte, alcune vaccinazioni sono uno dei prerequisiti per l’accesso.
  • Ricerca in anticipo quali attività o attrazioni vorresti visitare. Alcune piattaforme, come TripAdvisor, possono aiutarti nella scelta. Se stai andando in campeggio con i bambini, pianifica con attenzione le attività da fare durante le tappe della vacanza, così che nessuno si annoi.
  • Cerca alcune ricette adatte al campeggio, che non siano complicate da preparare o con troppi ingredienti.
  • Prima di preparare le valigie, fai una lista di tutto ciò che ti occorre, così da non dimenticare nulla. È consigliabile, tuttavia, portare con sé solo il necessario in modo da risparmiare carburante e viaggiare in maniera più sostenibile.

SuggerimentoDopo ogni viaggio, aggiorna la tua lista per il campeggio. Prendi nota di tutto ciò che mancava o di cui non hai avuto bisogno. In questo modo avrai già pronta una checklist dettagliata per la tua prossima vacanza in campeggio.

SuggerimentoDopo ogni viaggio, aggiorna la tua lista per il campeggio. Prendi nota di tutto ciò che mancava o di cui non hai avuto bisogno. In questo modo avrai già pronta una checklist dettagliata per la tua prossima vacanza in campeggio.

Quarto step: preparativi per un viaggio senza stress

Il viaggio di andata e ritorno può diventare davvero stressante senza un’adeguata pianificazione. Ecco, quindi, alcuni consigli utili da seguire mentre pianifichi il tuo tragitto in camper:

  • Per garantirti un viaggio senza intoppi, prima di partire prendi un appuntamento dal meccanico per effettuare un check-up completo del tuo veicolo e riparare eventuali guasti.
  • Prima del viaggio prendi dimestichezza con il mezzo e il suo funzionamento. Soprattutto se non guidi un camper da molto tempo o ne hai noleggiato uno, vale la pena dare un’occhiata alle funzioni più importanti.
  • Un paio di giorni prima cerca di avere una visione d’insieme dell’intero percorso e prendi nota di possibili punti di sosta per le pause. Ti consigliamo di segnarti le aree di servizio lungo il percorso.
  • Quando viaggi all’estero, informati sugli eventuali pedaggi da pagare o sugli orari dei traghetti e tieni i mezzi di pagamento a portata di mano.
  • Per risparmiare carburante e guidare in modo sicuro, carica il camper e stiva i tuoi bagagli nel modo giusto.
  • Durante il viaggio, riponi le medicine importanti a portata di mano. Il tuo kit di primo soccorso dovrebbe contenere i seguenti articoli:
    • Antidolorifici
    • Rimedi per i disturbi gastrointestinali
    • Gomme da masticare per il mal d’auto
    • Rimedi per raffreddore e influenza
    • Cerotti e bende
    • Repellente per insetti
  • Tieni sempre sott’occhio il tuo dispositivo di navigazione mentre viaggi. Molti navigatori possono rilevare ingorghi in tempo utile e calcolare un percorso alternativo.

Conclusioni

Pianificare il viaggio in modo adeguato evita stress e preoccupazioni inutili e ti permette di goderti al meglio la tua vacanza in campeggio. Una volta trovata la destinazione giusta per te, dovresti fare delle ricerche più approfondite sul luogo e prenotare per tempo i campeggi dove intendi fermarti. Con qualche settimana di anticipo, puoi informarti sulle disposizioni di ingresso e fare una lista dell’occorrente per il campeggio. Per non incorrere in problemi lungo il percorso, fai controllare il camper da un esperto e pianifica il tuo viaggio nei dettagli. Solo così potrai essere sicuro di vivere una vacanza da sogno.

Riferimenti bibliografici:

https://www.veronaincamper.it/prima-volta-in-camper-consigli-utili-per-i-principianti/
(consultato in data 25.03.2021)

https://www.caravanya.com/it/campeggio-selvaggio-in-europa/in-piedi-libero-con-il-camper-in-italia/
(consultato in data 25.03.2021)

https://www.turismo-oggi.com/normativa-aree-attrezzate-camper.html
(consultato in data 25.03.2021)

https://www.italiavr.it/Differenza-campeggio-area-sosta-attrezzata.html
(consultato in data 25.03.2021)

Immagini tratte da:

iStock.com/kitzcorner

iStock.com/Oleh_Slobodeniuk

iStock.com/skynesher

iStock.com/welcomia