Giardino in città – Due donne sono sdraiate su un’amaca in un terrazzo.

Giardino in città: come creare un orto rialzato in balcone

L’urban gardening aggiunge un tocco di colore alla solita monotonia della vita in città. Grazie ai coloratissimi fiori e alle verdure coltivate in casa, i balconi, le terrazze, i davanzali e i giardini condivisi possono diventare una vera e propria oasi verde. Scopri come avvicinarti al giardinaggio urbano e creare, con vasi, letti rialzati o cassoni per orto un giardino sul tuo balcone, in terrazza o in cortile.

Cos’è l’urban gardening?

L’urban gardening è l’arte di trasformare gli spazi urbani in aiuole fiorite e riavvicinare coloro che vivono in città alla magia della natura. Che si tratti di aiuole fiorite o di uno spazio per gli ortaggi, l’urban gardening si basa soprattutto sull’amore per il giardinaggio e lo scambio di piccoli trucchi e consigli con altri appassionati della natura. Non si tratta quindi di raccogliere grandi quantitativi di frutta e verdura nell’orto, ma di godere di alcuni momenti a contatto con la natura e abbellire il paesaggio urbano.  

Quando si tratta di piantare fiori colorati o coltivare le proprie verdure, il giardinaggio urbano offre davvero tantissime possibilità. Sia che si voglia rendere uno spazio pubblico più verde o prendersi cura del proprio piccolo giardino in casa, con il giardinaggio urbano ognuno può trovare il progetto che più adatto alle proprie esigenze:

  • Progetti di volontariato per le aree pubbliche della propria città o della città vicina: per esempio orti comunitari, orti urbani o workshop di giardinaggio.
  • Progetti direttamente nel tuo quartiere: ad esempio un giardino comune per il vicinato, giardino condominiale o sul tetto.
  • Progetti DIY per il proprio balcone: ad esempio letti rialzati per orto, cassoni per orto rialzato, orto verticale, fioriere in tessuto da appendere.
  • Giardino in casa: ad esempio ripiani per piante, davanzali, pareti divisorie con piante, portavasi in macramè.

Un altro modo per sviluppare la propria passione per il giardinaggio è offerto dagli orti urbani o agli orti comunali collocati in periferia. In particolare, grazie agli orti comunali in concessione puoi stringere amicizia con altri appassionati della tua città ed entrare a far parte di un’associazione o una community di giardinaggio.

Giardino sul balcone: come riempire e coltivare le aiuole per l’orto rialzato

Se hai sempre sognato un angolo verde nella tua casa, puoi iniziare a coltivare un piccolo giardino direttamente sul tuo terrazzo. Le aiuole rialzate sono un’ottima soluzione per creare un giardino con ortaggi o piante da balcone. In questo modo, oltre a risparmiarti la fatica di doverti abbassare, potrai essere sicuro che le tue piante ricevano abbastanza sole e non si trovino all’ombra della ringhiera. Per ottenere il massimo dal tuo giardino sul balcone utilizzando i letti per l’orto rialzato, segui questi consigli per la pianificazione e la semina.

Letti rialzati in balcone: dimensioni e preparazione dell’orto rialzato

In commercio puoi trovare tanti modelli di cassoni per l’orto già assemblati adatti al balcone oppure puoi costruirne uno da te in base alle tue esigenze. Su Internet puoi trovare facilmente numerosissimi tutorial e istruzioni. Prima di avventurarti nella ricerca del letto rialzato perfetto per il tuo orto, però, dovresti considerare alcuni dettagli preliminari:

  1. Misura accuratamente le dimensioni del tuo balcone. Mentre progetti la tua aiuola rialzata, ricordati che le piante hanno bisogno di un posto molto soleggiato. Per essere certo di trovare il luogo adatto per le tue piante, osserva la posizione del sole e l’esposizione di luce sul tuo balcone durante il giorno.
  2. Fai attenzione al peso ammissibile. I cassoni più grandi senza piedi possono essere davvero molto pesanti. Chiedi quindi all’amministratore del condominio quanto peso può supportare il tuo balcone. I modelli rialzati che poggiano sui quattro piedi sono di solito più leggeri e occupano meno spazio.

Una volta raccolte tutte le informazioni sulle dimensioni e il peso, sei pronto per il prossimo step.

SuggerimentoI letti rialzati con le ruote sono particolarmente adatti per il balcone. Se hai bisogno di più spazio in balcone, puoi spostare il tuo piccolo giardino con grande facilità.

SuggerimentoI letti rialzati con le ruote sono particolarmente adatti per il balcone. Se hai bisogno di più spazio in balcone, puoi spostare il tuo piccolo giardino con grande facilità.

Riempire i letti rialzati: come stratificare correttamente le aiuole

Una volta costruito il tuo cassone per l’orto, è il momento di riempirlo. A differenza dei comuni vasi da fiori, i letti rialzati non vanno riempiti solo di terra. Per far sì che il tuo cassone per l’orto rialzato sia ricco di sostante nutritive per molti anni avvenire, devi usare un sofisticato sistema di stratificazione:

La stratificazione del letto rialzato:

  1. Strato: ramoscelli, rami sottili e trucioli di legno (20-30 cm di altezza)
  2. Strato: foglie, erba tagliata e altri materiali trinciati (15-20 cm di altezza)
  3. Strato: compost semi-maturo, se necessario anche del letame (20-30 cm di altezza)
  4. Strato: compost maturo e terriccio di alta qualità (fino al bordo)

La stratificazione permette da un lato di far defluire l’acqua che viene così distribuita equamente e, dall’altro, stimola la formazione di humus, che fornisce sostanze nutritive al terreno per molti anni. Ciò vuol dire che dovrai riempire nuovamente il tuo letto rialzato solo dopo quattro o cinque anni. Poiché il terreno si abbassa regolarmente di anno in anno a causa dei processi di decomposizione, ti basterà aggiungere un po’ di terriccio all’inizio della stagione.

AttenzioneAssicurati che l’acqua possa defluire dal tuo letto rialzato e che non si formino ristagni di acqua. Proprio per questo motivo, molti letti rialzati hanno dei fori sul fondo o un sistema di drenaggio.

AttenzioneAssicurati che l’acqua possa defluire dal tuo letto rialzato e che non si formino ristagni di acqua. Proprio per questo motivo, molti letti rialzati hanno dei fori sul fondo o un sistema di drenaggio.

Coltivare un’aiuola rialzata: come pianificare la semina

Per una buona crescita delle piante e un raccolto abbondante è essenziale che il tuo balcone abbia una buona esposizione al sole. Osserva quindi l’orientamento del tuo terrazzo prima di portarvi fiori, piante e ortaggi vari. Eccoti una breve lista di piante adatte in base alle condizioni di luce del tuo orto:

Balcone a sud Balcone a ovest-est Balcone a nord

Ortaggi ed erbe da cucina

Melanzane, fagioli, peperoncini, fragole, cetrioli, erbe aromatiche mediterranee, peperoni, menta piperita, salvia, alberi da frutto colonnari, pomodori, zucchine

Ortaggi ed erbe da cucina

Fagioli, broccoli, piselli, cavolo rapa, erbe da cucina, ravanelli, barbabietole, insalate di tutti i tipi

Ortaggi ed erbe da cucina

Aglio orsino, dragoncello, valerianella, aglio, cumino, bietola, lattuga lollo, rucola, erba cipollina, spinaci, fragoline di bosco

Fiori e piante sempre verdi

Dalie, gerani, camelie, margherite, oleandri, ulivi, portulaca grandiflora, tunbergia

Fiori e piante sempre verdi

Bossolo, dalia, verbena, trombe d’angelo, scevola, campanule, lobelia, petunie, tagete

Fiori e piante sempre verdi

Campanule grandiflora, begonie, bossolo, coleus, felce, fucsia, campanule, lauceraso, conifere

CheckPosizionando sul tuo balcone in un angolo facilmente accessibile piante adatte per api e insetti, potrai salvare questi piccoli aiutanti della natura. Così sosterrai la biodiversità locale e gli insetti che, in cambio, ti aiuteranno ad impollinare i tuoi fiori e le tue piante.

CheckPosizionando sul tuo balcone in un angolo facilmente accessibile piante adatte per api e insetti, potrai salvare questi piccoli aiutanti della natura. Così sosterrai la biodiversità locale e gli insetti che, in cambio, ti aiuteranno ad impollinare i tuoi fiori e le tue piante.

Ora che sai esattamente quali piante sono più adatte alle condizioni di luce del tuo balcone, non ti resta altro che organizzare la semina dell’aiuola rialzata come più preferisci. Se desideri avere un raccolto abbondante di verdure varie, fai attenzione alle regole per la rotazione delle colture e delle consociazioni. Puoi trovare informazioni più dettagliate su questi due processi al nostro articolo sull’orto autosufficiente.

Dovresti quindi mettere vicine solo piante che vanno d’accordo tra di loro e che tengano lontani i parassiti. La regola generale da ricordare è che più le piante sono simili tra di loro e meno saranno adatte a stare vicine nello stesso letto rialzato. Nella nostra guida su come organizzare l’orto trovi anche una tabella delle piante che possono o non possono stare vicine.

Un altro consiglio è quello di non mettere le piante nello stesso posto ogni anno, altrimenti, non troveranno abbastanza nutrienti. Per assicurarti che le sostanze nutritive nel terreno siano alternate correttamente negli anni, nel letto rialzato dovresti anche seguire la regola della rotazione delle colture. Per ottenere il massimo rendimento possibile, organizza le tue piante in base al consumo di sostanze nutritive e procedi in questo modo:

  • Primo anno – Forti consumatori (per esempio zucchine, pomodori, peperoni)
  • Secondo e terzo anno – Medi consumatori (per esempio lattuga, carote, broccoli rapa)
  • Quarto e quinto anno – Deboli consumatori (per esempio piselli, erbe aromatiche, cipollotti)

Sulla base di queste caratteristiche, ora puoi creare il tuo piccolo angolo verde sul balcone usando le aiuole rialzate. Per essere sicuro di avere tutto sotto controllo, soprattutto se sei un principiante, inizia con un solo letto rialzato. In seguito, a seconda dello spazio a disposizione, potrai acquistarne altri e ampliare il tuo orto.

Orto sul terrazzo – Un uomo taglia dell’erba cipollina dal suo cassone per orto.

Consigli e trucchi utili per il tuo orto rialzato in balcone

Oltre alle regole per la rotazione delle colture e delle consociazioni, ci sono altri utilissimi consigli per aiutare le tue piante a crescere al meglio nel letto rialzato:

  • I letti rialzati si asciugano velocemente soprattutto vicino ai bordi. Assicurati quindi di innaffiare queste aree più spesso. Nelle giornate di caldo estivo, puoi innaffiare anche più volte al giorno, in base alla posizione del tuo orto rialzato.
  • Per mantenere il terreno più umido e prevenire la crescita di erbacce, puoi praticare la pacciamatura del terreno. Per pacciamare si intende ricoprire il terreno tra le piante con uno strato di pacciame. Puoi comprare il pacciame in un negozio per giardinaggio oppure usare dei materiali naturali come foglie secche, erba tagliata, pezzetti di corteccia, ecc.
  • L’utilizzo di un’aiuola rialzata è perfetto anche per dare un tocco di esotismo al tuo giardino sul balcone e seminare specie di piante rare che non si possono comprare ovunque, per esempio: portulaca, barba di becco, piantaggine barbatella, acetosa, erba cipollina cinese.
  • Soprattutto per i principianti, alcune piante sono più facili da coltivare rispetto ad altre. Per il tuo primo letto rialzato puoi iniziare con queste piante: insalate, cetrioli, pomodori, fragole, prezzemolo, rosmarino e menta.
  • Alcune piante sono più adatte a un’aiuola rialzata di grosse dimensioni poiché tendono ad occupare molto spazio, come per esempio le zucchine, le zucche e alcune varietà di cavoli.
  • Alcune di quelle piante che tendono a crescere in altezza, come per esempio fagiolini o pomodori rampicanti e piselli, dovrebbero essere posizionate in modo tale che non tolgano luce alle altre piante. Sarebbe meglio quindi coltivarle nella parte posteriore del letto.
  • Regola l’apporto di sostanze nutritive in base alle piante scelte. Se le tue piante hanno bisogno di molte sostanze nutritive, dovrai prima aggiungere del concime al terreno del letto rialzato. Nel caso contrario, se le piante hanno bisogno di poche sostanze nutritive (come le erbe aromatiche mediterranee), ti basterà ridurre il contenuto di minerali, utilizzando ad esempio del ghiaino.

Conclusioni

Con un po’ di amore e dedizione puoi rendere ancora più verde la vita della tua città. Per far diventare il paesaggio urbano più accogliente, puoi coltivare un orto sul tuo balcone e/o prenderti cura di un giardino comunale. Con un letto rialzato, facilissimo da allestire, puoi trasformare il tuo balcone in una bellissima oasi naturale ricca di fiori colorati, ortaggi e piante aromatiche.

Riferimenti bibliografici:

https://it.garden-landscape.com/layer-for-layer-so-you-fill-your-raised-bed-properly-10332
(consultato in data 26.04.2021)

https://passioneinverde.edagricole.it/orto-sul-balcone-come-dove-cosa-coltivare/
(consultato in data 26.04.2021)

https://www.coltivazionebiologica.it/rotazione-colturale/
(consultato in data 26.04.2021)

https://www.momentocasa.it/giardinaggio/orto-rialzato-costruire/
(consultato in data 26.04.2021)

Immagini tratte da:

iStock.com/fotografixx

iStock.com/AleksandarNakic

iStock.com/TG23