Piante per api – Un bombo cerca del nettare nei fiori di lavanda.

Il giardino amico degli insetti

Il ronzio e il brusio degli insetti fanno parte di ogni prato in fiore. Api, coleotteri, farfalle & Co. non sono solo gli affascinanti abitanti delle aiuole colorate, ma svolgono anche un importantissimo ruolo in natura: l’impollinazione di molte piante. Maggiore sarà il numero di api e insetti che popolano il tuo giardino, più produttivo sarà allora il tuo raccolto. Per aiutare gli insetti a fare il loro lavoro e sostenere la biodiversità, chiunque abbia un giardino può compiere delle semplici azioni per renderlo più accogliente per questi piccoli amici. Qui trovi quindi alcuni utili consigli e suggerimenti per creare un giardino amico degli insetti e delle api.

I tre step per un giardino amico degli insetti

Sia che ci si prenda cura di un orto comunale, del giardino di casa propria o di un orto sul balcone – in ogni forma di giardinaggio si può sempre agire in modo sostenibile e, dunque, rispettando gli insetti. Se vuoi creare un giardino accogliente per questi piccoli aiutanti della natura, qui puoi trovare alcuni consigli e suggerimenti da seguire passo dopo passo durante l’attività di giardinaggio.

Step 1 - Cosa rende un giardino accogliente per gli insetti?

Per creare un ambiente che sia ospitale per gli insetti, è importante capire di cosa le api e gli altri piccoli animaletti hanno necessità. Innanzitutto, hai naturalmente bisogno di piante, fiori e cespugli adatti che forniscano nutrienti agli insetti. Ci sono inoltre anche altri criteri che rendono un giardino un vero e proprio paradiso:

  • Nutrienti: oltre alle piante per le api e gli insetti, anche gli animaletti più piccoli hanno bisogno di una fonte di acqua. Ad esempio, uno stagno attira insetti come le libellule e incrementa la biodiversità del giardino. Non tutti gli insetti, però, sono in grado di bere direttamente dallo stagno. Per permettergli di bere, riempi un sottovaso con della sabbia e poi con dei sassolini e cerca di inumidirlo regolarmente.
  • Riparo: gli insetti hanno bisogno di un luogo dove rifugiarsi per svernare indisturbati e al sicuro. Pensa in anticipo a un luogo dove poter fornire ristoro agli insetti, come una catasta di legna o una casa per insetti. Anche un vecchio muro a secco, di mattoni o di arenaria con qualche piccolo buco, è perfetto come rifugio per gli insetti.
  • Condizioni per la riproduzione: per riprodursi gli insetti hanno bisogno di un ambiente adatto. Ad esempio, una piccola superficie sabbiosa è l'ideale per permettere loro di riprodursi.
  • Giardino atossico: per non nuocere agli insetti del giardino, è importante evitare l’utilizzo di qualsiasi pesticida o diserbante. Nel caso di un’infestazione da parassiti, utilizza un rimedio casalingo o estirpa le erbacce a mano.

CheckDifferenti tipi di insetti preferiscono varietà di piante diverse. I fiori preferiti dalle api sono, ad esempio, la malva, i fiori degli alberi da frutto, ma anche lavanda e timo. Le farfalle prediligono invece buddleja e iperico, mentre ai bombi piacciono digitali, lupini e papaveri. Particolarmente amati da tutti gli insetti sono invece la calendula e il fiordaliso.

CheckDifferenti tipi di insetti preferiscono varietà di piante diverse. I fiori preferiti dalle api sono, ad esempio, la malva, i fiori degli alberi da frutto, ma anche lavanda e timo. Le farfalle prediligono invece buddleja e iperico, mentre ai bombi piacciono digitali, lupini e papaveri. Particolarmente amati da tutti gli insetti sono invece la calendula e il fiordaliso.

Step 2 - Analisi della flora del tuo giardino

Nel tuo giardino potrebbero già esserci numerose piante amiche delle api. Per prima cosa, fai quindi una panoramica di tutti i fiori, delle piante perenni, degli alberi e dei cespugli bee-friendly già presenti nel tuo giardino. Sulla base di questo inventario puoi poi lasciare le piante amiche degli insetti che ci sono già e piantare nuove piante per le api e gli altri piccoli animaletti.

Per fare del tuo giardino un piccolo paradiso per le api, fai attenzione anche all’esposizione al sole. Quanta luce riceve il tuo giardino? Dove splende maggiormente il sole e quali angoli sono all’ombra? In base a queste considerazioni, puoi scegliere le piante amiche degli insetti più adatte per il tuo giardino.

Step 3 – Coltivare le piante amiche di api e insetti

Dopo aver pianificato lo spazio per i vari rifugi e nidi e aver esaminato le piante del tuo giardino, puoi finalmente passare al terzo step: arricchire il tuo giardino con il maggior numero possibile di piante amiche di api e di insetti. Per organizzare al meglio la semina, puoi seguire questi consigli:

  • I prati fioriti sono l’ideale per gli insetti. Varie specie possono coabitarli e raccogliere cibo. Quando crei un prato, puoi scegliere tra fiori perenni, per un giardino che ha bisogno di poca manutenzione, o fiori annuali, per avere una maggiore varietà. Se non vuoi trasformare tutta la superficie erbosa in un pascolo per le api, puoi anche solo delimitare un’area o una sezione e convertirla in un mare di fiori.
  • Gli alberi da frutto e i cespugli di bacche non solo ti offrono tanta frutta deliziosa, ma sono anche una gioia per gli insetti. I fiori vengono visitati da diverse varietà di api e anche i frutti caduti diventano cibo prelibato per molti altri insetti e uccelli.
  • Ritaglia anche uno spazio del giardino per le erbe da cucina più popolari quali: lavanda, salvia, origano, timo, rosmarino, basilico, erba cipollina e prezzemolo. Queste piante non sono solo perfette da utilizzare in cucina, ma anche vere e proprie calamite per gli insetti.
  • Se preferisci creare un’aiuola di piante perenni, hai un’infinità di possibilità di piante amiche delle api tra cui scegliere, che faranno felice non solo te ma anche tanti piccoli animaletti.
  • Presta anche attenzione alla varietà delle piante. L’ideale sarebbe inserire fiori di ogni forma e colore, così come un mix di diverse piante, alberi e cespugli. Una maggiore biodiversità attira infatti differenti insetti.
  • Se vuoi piantare diversi tipi di piante nella stessa aiuola, disponile una accanto all’altra. In questo modo, gli insetti potranno volare da un fiore all’altro senza dover percorrere lunghe distanze.
  • Per fare in modo che gli insetti trovino nutrienti nel tuo giardino durante tutto l’anno, scegli piante con tempi di fioritura diversi. Un calendario per la fioritura può aiutarti a trovare le giuste combinazioni di piante.

AttenzioneIn alcune piante lo stame viene rimosso e, quindi, non sono in grado di offrire nessun nutriente agli insetti. Inoltre, è bene tenere presente che piante non autoctone come forsizia, lauroceraso, tuia e gerani sono inutili per i piccoli animaletti.

AttenzioneIn alcune piante lo stame viene rimosso e, quindi, non sono in grado di offrire nessun nutriente agli insetti. Inoltre, è bene tenere presente che piante non autoctone come forsizia, lauroceraso, tuia e gerani sono inutili per i piccoli animaletti.

Rifugi invernali, compost & Co. – Altri importanti consigli per un giardino amico degli insetti

Le api sono i più importanti impollinatori in natura. Tuttavia, a causa delle monocolture e dell’uso di pesticidi, molti di questi insetti impollinatori muoiono ogni giorno. Offrire alle api un habitat adatto nel proprio giardino è quindi un importante punto di partenza per tutelare i loro mezzi di sussistenza:

  • Prima di acquistare fiori e piante adatte per le api, osserva quali api sono presenti nel tuo giardino. In Europa esistono più di 2000 specie diverse di api, alcune delle quali prediligono certi tipi di fiori e di nettare. Per fornire a queste api la giusta varietà di piante, è importante identificare in anticipo le specie di api. Puoi trovare una panoramica di tutte le famiglie delle api e una guida all’identificazione al sito: www.beewatching.it/scopri-le-api/
  • In autunno, taglia alcuni rami del lampone, del mirtillo o anche del solidago e delle rose. Molte specie di api trovano un perfetto rifugio per il letargo nella cavità di questi rami. Anche una casa per insetti è un riparo perfetto per il freddo dei mesi invernali.
  • Lascia le aiuole in pace e non lavorare la terra inutilmente. In questo modo, insetti come le andrene o i bombi terrestri possono riposare indisturbati.
  • Per allentare il suolo, usa la pratica del sovescio. Piante particolarmente amate dalle api come il grano saraceno, la calendula, il genere del tagete o i girasoli sviluppano un sistema di radici profondo che allenta il suolo e contrasta la crescita di erbacce. In questo modo eviterai di dover zappare o scavare il terreno.
  • Per non disturbare gli insetti, annaffia le piante solo nelle prime ore del mattino o alla sera.
  • Cerca di tagliare il prato solo due o tre volte l’anno. Anche le erbe da campo, come il dente di leone, sono importanti fonti di nutrimento e amati da molti insetti.
  • Non installare lampade solari in giardino, in quanto possono disturbare il ritmo giorno-notte di numerosi insetti. La luce infatti attira molti piccoli animaletti, che volano qua e là sia di giorno che di notte e alla fine muoiono per sfinimento.
  • Crea un mucchietto di concime. Il compost può essere utilizzato per migliorare in ogni momento la qualità del terreno ed è anche un habitat ideale per molti insetti, quali collemboli, lombrichi e bombi.
Giardino e fiori per api – Una casa per gli insetti con bastoncini di bambù offre riparo alle api.

SuggerimentoNaturalmente, puoi seguire tutti questi consigli anche per le piante sul terrazzo. Le piante da balcone più adatte per gli insetti e le api sono: campanule, tulipani, crisantemi, borragine, bocche di leone, margherite o anche girasoli nani.

SuggerimentoNaturalmente, puoi seguire tutti questi consigli anche per le piante sul terrazzo. Le piante da balcone più adatte per gli insetti e le api sono: campanule, tulipani, crisantemi, borragine, bocche di leone, margherite o anche girasoli nani.

Conclusioni

Trasformare il tuo giardino in un vero e proprio paradiso fiorito per diverse specie di insetti non è così difficile. Con delle piante adatte per gli insetti e le api e una varietà di rifugi potrai avere un giardino ronzante tutto l’anno. Cerca di ricreare un pascolo per le api nel tuo giardino e lascia che qualche angolo cresca un po’ disordinato. Mucchi di foglie, rami e cataste di legna sono luoghi perfetti per gli insetti per nascondersi e svernare. Con un giardino il più possibile allo stato naturale, gli insetti si sentiranno al sicuro con te.

Riferimenti bibliografici:

https://www.apicoltura.ch/apidologia/il-giardino-per-gli-insetti-impollinatori/principi-generali.html
(consultato in data 08.04.2021)

https://www.ortodacoltivare.it/terra-orto/sovescio-bio.html
(consultato in data 08.04.2021)

https://www.spigadoro.org/giardino-2/attirare-insetti-utili-quali-piante-coltivare-in-giardino-nellorto/
(consultato in data 09.04.2021)

https://www.momentocasa.it/giardinaggio/emergenza-api-fiori-balcone-salvarle/
(consultato in data 09.04.2021)

https://www.ilgermogliocoop.it/eco-garden/il-giardino-delle-farfalle-quali-piante-scegliere/
(consultato in data 19.04.2021)

https://www.3bee.it/fiori-piante-api/
(consultato in data 19.04.2021)

https://www.ecologicworld.it/attirare-coccinelle-e-insetti-utili-nel-orto/
(consultato in data 19.04.2021)

https://www.ehabitat.it/2020/03/30/api-citta-piante/
(consultato in data 19.04.2021)

Immagini tratte da:

iStock.com/Detlef Voigt

iStock.com/wirbnbrinf

iStock.com/hsvrs