Una tavola decorata per il pranzo di Pasqua

Il pranzo di Pasqua - Decorazioni e ricette DIY

I prati in fiore, il cinguettio degli uccelli e il cielo che si tinge di azzurro annunciano l'arrivo della primavera. La Pasqua è da sempre sinonimo di vita e rinascita, l’occasione ideale per condividere qualche ora in compagnia di amici e parenti. Meglio ancora se intorno ad una bella tavola imbandita.

Per portare una ventata di aria fresca tra le mura di casa, non ti resta che realizzare delle decorazioni DIY con cui stupire i tuoi invitati. Nell’articolo trovi qualche idea da cui trarre ispirazione e una piccola raccolta di ricette, tradizionali e non, che ti aiuteranno a preparare un banchetto da re.

Decorazioni di Pasqua DIY – Benvenuta primavera!

I materiali naturali non ti permettono solo di dare un tocco di eleganza alla tavola, ma si sposano alla perfezione con il tema primaverile. Boccioli, muschio, rami e uova non possono mancare sulla tavola imbandita per la domenica di Pasqua. Per evitare di ripetere le solite decorazioni pasquali di tutti gli anni, sbircia tra i nostri progetti fai da te alla ricerca di qualcosa di nuovo.

Decorazioni pasquali fai da te – Il centrotavola

Come dice il nome stesso, il centrotavola è una composizione che si dispone nel mezzo del tavolo; è la decorazione clou, quella su cui cadrà l'occhio degli invitati che si accingono a condividere con te il pranzo di Pasqua. Le confezioni di cartone delle uova sono un’idea semplice ma di grande effetto. Senza dimenticare che si tratta di un ottimo modo per riciclare la carta ed evitare inutili sprechi, all’insegna di una Pasqua green.

  • Cartone delle uova
  • Gusci d'uovo
  • Uova di quaglia
  • Fiori o boccioli
  • Terriccio
  • Cera fusa e stoppino
Composizioni pasquali fai da te

AttenzioneQuando realizzi il tuo centrotavola personalizzato, non sottovalutare le dimensioni della tavola. Se si tratta di un tavolo piccolo, meglio usare una confezione da quattro o sei uova.

AttenzioneQuando realizzi il tuo centrotavola personalizzato, non sottovalutare le dimensioni della tavola. Se si tratta di un tavolo piccolo, meglio usare una confezione da quattro o sei uova.

Il cartone delle uova è solo un punto di partenza. A te la scelta se inserire uova bianche, marroni o colorate. Se vuoi un risultato elegante e sobrio, cerca di non esagerare con i colori. Se invece non vuoi discostarti troppo dal look naturale, puoi inserire rametti e foglie, magari arrotolandoli intorno alle uova. Anche il cartone non deve per forza di cose rimanere bianco o del suo colore naturale. Puoi dipingerlo con colori pastello, come il verde chiaro o il rosa antico. L'importante è mantenere sempre una visione d'insieme ed evitare di mescolare colori che stonano tra di loro.

Se hai deciso di trasformare i gusci in piccole candele, ti servirà della cera fusa. Metti sul fuoco un pentolino con un po’ di cera e aspetta che si sciolga completamente. Nel frattempo, taglia un pezzo di stoppino in modo da poterlo annodare senza problemi ad uno stuzzicadenti. Posiziona lo stoppino nel centro dell’uovo e appoggia lo stuzzicadenti sui bordi del guscio. Ora riempi l'uovo con la cera fusa e aspetta pazientemente che si raffreddi del tutto. Inutile dire che non tutte le tue uova devono diventare delle candele: perché non tramutare alcuni gusci in simpatici “vasetti” popolati da fiori e piantine?

Due bicchieri trasformati in una decorazione pasquale

La primavera in un bicchiere – Spazio all’eleganza

I vasetti di vetro decorati sono un'idea semplice, moderna e originale. Analogamente a quanto detto per il centrotavola, priorità assoluta a fantasia e gusti soggettivi. Se la creatività non è il tuo forte, qui trovi un’idea a cui ispirarti o, più semplicemente, copiare: inserisci un po’ di muschio nel tuo vasetto di vetro e, modellando qualche rametto e del filo metallico, crea un nido. Per completare l'opera, aggiungi uova di quaglia, piume e fiorellini.

Ovviamente puoi inserire nei vasetti anche boccioli, uova colorate, pulcini e candele. Quando si parla di creatività non ha senso citare regole o tabù.
Il vasetto di primavera può essere usato come decorazione per la tavola ma anche come soprammobile per la casa.

Segnaposti per il pranzo di Pasqua

Un altro dettaglio a cui i tuoi invitati faranno sicuramente caso sono i segnaposti con riportati i loro nomi. Se non vuoi venir meno al leitmotiv della tavola, ma sei alla ricerca di un’idea originale, puoi utilizzare ancora una volta i gusci delle uova. Inizia quindi a conservarli quando ancora mancano diverse settimane alla Pasqua. Quando apri le uova presta attenzione a non romperle e fai in modo di ottenere due metà che abbiano più o meno la stessa dimensione. Riempi i tuoi mezzi gusci con del terriccio. Per finire, aggiungi qualche seme e premi il tutto delicatamente. Controlla il tempo di fioritura indicato sulla confezione dei semi o rischi che le tue uova non siano pronte per la Domenica di Pasqua.

Le palline di legno sono onnipresenti nei lavoretti DIY e, proprio per la loro facilità d’uso e l’aspetto naturale, entrano a pieno diritto nei materiali da usare per gli addobbi pasquali. Nel giro di pochi minuti realizzerai una bellissima base su cui appoggiare le tue uova germogliate. Trattandosi di un lavoretto alla portata di tutti, puoi coinvolgere il tuo bambino e trascorrere qualche ora divertente insieme a lui! Prendi un nastro colorato e infila, una dopo l’altra, le palline di legno. Una volta raggiunta la circonferenza desiderata, chiudi il cerchio con un bel fiocco.

Un centrotavola per dare un tocco di raffinatezza alla tavola di Pasqua

SuggerimentoSe vuoi un risultato piè elegante e alla moda, stampa delle etichette adesive con i nomi degli invitati.

SuggerimentoSe vuoi un risultato piè elegante e alla moda, stampa delle etichette adesive con i nomi degli invitati.

Un coniglietto di Pasqua realizzato con le sfere di legno

Decorazioni di Pasqua - Coniglietti stilizzati

Le palline di legno sono decisamente versatili e possono essere impiegate in progetti DIY molto diversi tra di loro. Tra i tanti, perché non dar vita ad un simpatico coniglietto di Pasqua? Durante l'acquisto, controlla che le palline più piccole abbiano due buchi, uno per lato, e che le più grandi ne abbiano almeno uno.

Oltre alle palline, procurati anche un po' di feltro e dello spago. Dal foglio di feltro ritaglia due ovali uniti tra di loro nella parte centrale. Doppia lo spago e passalo intorno alle orecchie. Inseriscilo nella prima sfera e tira il filo in modo che le orecchie si pieghino verso l’alto. Annoda l’estremità inferiore dello spago e riempi il buco con un po' di colla a caldo.

Ora spingi il nodo nella seconda pallina. Annoda la cima dello spago più volte così da dare maggiore stabilità al progetto. Al termine di questa procedura dovresti ottenere una sorta di ponticello che sarà più facile da infilare nella seconda pallina. Se vuoi rendere il tutto ancora più tenero, realizza una coda per il tuo coniglietto incollando un piccolo pompon.

SuggerimentoScrivi dei piccoli pensieri su alcuni pezzi di carta. Arrotola poi i tuoi foglietti, inseriscili all’interno di alcune uova svuotate e invita gli ospiti alla scoperta dei tuoi messaggi di auguri. Per dei testi diversi dal solito, prendi ispirazione dal nostro articolo “Biglietti di Pasqua DIY”.

SuggerimentoScrivi dei piccoli pensieri su alcuni pezzi di carta. Arrotola poi i tuoi foglietti, inseriscili all’interno di alcune uova svuotate e invita gli ospiti alla scoperta dei tuoi messaggi di auguri. Per dei testi diversi dal solito, prendi ispirazione dal nostro articolo “Biglietti di Pasqua DIY”.

Due coniglietti DIY con orecchie e coda

Il menù di Pasqua - Ricette e spunti culinari

Una tavola decorata, per quanto elegante e curata, non basta a decretare il successo di un pranzo di Pasqua. I tuoi invitati si aspettano anche piatti cucinati con cura e amore, un menù con ricette della tradizione ma anche qualche pietanza innovativa. Qui trovi una breve panoramica dei piatti più diffusi in Italia e di alcune specialità regionali:

  • Giovedì Santo: una delle tradizioni più sentite è sicuramente la famosa zuppa di cozze che viene preparata in quasi tutte le case partenopee.
  • Venerdì Santo: per alcuni fedeli si tratta del giorno del digiuno totale, ma sempre più spesso si traduce nel semplice divieto di mangiare carne. L’importante è che si tratti di un giorno di rinuncia, in cui mettere al bando dolci e piatti golosi. Al loro posto, pesce, verdure e frutta.
  • Sabato di Pasqua: è il giorno dei grandi preparativi per il pranzo della domenica. Molti piatti tradizionali richiedono diverse ore di preparazione e non possono essere cucinati all’ultimo momento.
  • Domenica di Pasqua: è difficile fare un elenco completo di tutti i piatti italiani pasquali. Tra i grandi classici: l’agnello, il coniglio, la torta Pasqualina, le uova e la pasta fatta in casa. Per dolce, la colomba, le uova di cioccolato e la pastiera.
  • Lunedì di Pasquetta: è il giorno dedicato a gite e picnic, l’occasione ideale per svuotare il frigo dagli avanzi del giorno prima.

La Quaresima è tendenzialmente un periodo di rinunce, durante il quale si mangia "di magro" e ci si impone qualche fioretto. Spesso si rinuncia a dolci, cioccolato o alcolici per diverse settimane. Anche per questa ragione, il pranzo della Domenica di Pasqua diventa una sorta di ricompensa per gli sforzi fatti ed è in genere ricco di cibi grassi e golosi.

Ricette di Pasqua – Oltre la tradizione

Un pranzo abbondante, come quello a cui sono abituate le famiglie italiane, dovrebbe concludersi con un dolce leggero. Se almeno per questa parte del menu vuoi discostarti un po’ dalle ricette della tradizione, puoi preparare un dolce al bicchiere. Una crema di mango e cocco è quello che ci vuole per aiutare la digestione e dare il benvenuto alla bella stagione.

Dolci pasquali diversi dalla tradizione – Il dessert al mango

Gli ingredienti del tuo dessert al mango:

  • 200g di panna o quark (ricotta o yogurt per una variante più leggera)

  • 100g di formaggio fresco

  • 100g di yogurt naturale

  • 30g di zucchero a velo

  • 30g di scaglie di cocco

  • 1 bastoncino di vaniglia (o vaniglia in polvere)

  • 2 manghi maturi

  • 1 limone

Con queste quantità puoi preparare 4 vasetti da 200 ml l’uno.

Preparazione:

  1. Mescola lo yogurt, il formaggio e la panna insieme con lo zucchero a velo e le scaglie di cocco. Poi aggiungi la vaniglia.

  2. Lavora gli ingredienti con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e poi distribuiscilo nei quattro vasetti.

  3. Sbuccia il mango ed elimina il seme. Riduci il mango a purea e aggiungi il succo del limone. Versa il composto ottenuto sulla base di formaggio.

  4. Puoi decorare il tuo dessert con altre scaglie di cocco e poi riporlo in frigorifero.

Consiglio: Se vuoi ottenere un risultato più vivace, puoi alternare il mango e la crema di formaggio. Il risultato sarà un dolce con strati di diversi colori.

Non ci resta che augurarti buon appetito e una Buona Pasqua!