shop.global.1
Consegna gratuita su tutti gli ordini 🚚! Ricevi fino a 20€ di sconto sul tuo prossimo acquisto >

Cappelli da pescatore

Ordina per
Migliore assortimento
Per chi?
Sesso
Taglia EU
Colore
Prezzo
Sostenibilità
Materiale esterno
Sconto
Collezione
Fantasia
Marca
Peculiarità

Pesca il tuo cappello alla pescatora da C&A!

Come si intuisce dal nome, i cappelli da pescatore nascono per riparare la testa e il viso di chi per lavoro o per diletto aspetta che i pesci abbocchino all'amo. Sono accessori pensati per difendere dai raggi del sole, riverberati con forza dall'acqua di mari, laghi o fiumi. Ma devono anche saper resistere al vento, all'umidità, agli schizzi d'acqua e alla pioggia vera e propria: ecco perché, nella loro versione base, i cappelli da pescatore sono realizzati in materiali impermeabili. Scegline uno di tipo classico se hai l'hobby della pesca, ma anche se ami praticare il campeggio, il giardinaggio e le escursioni. Nella categoria di cappello alla pescatora, tuttavia, rientrano oggi copricapi decisamente più stilosi dei modelli tradizionali, da indossare anche per una passeggiata in città, un aperitivo all'aperto, una scampagnata e, naturalmente, quando decidi di distenderti in spiaggia.

Adatti indifferentemente a lui e a lei, bimbi compresi, sono realizzati in lana, cotone o fibre sintetiche, bagnati in colori più o meno sobri o accesi e decorati con le più svariate fantasie. I modelli estivi e quelli pensati per lo sport si caratterizzano di solito per un'elevata traspirabilità. Trovi anche leziose varianti all'uncinetto dal sapore artigianale, particolarmente indicate per le ragazze e le signore. Tutti quanti, comunque, sono accomunati dalla forma: il corpo cilindrico è basso e ben calcato sulla fronte; la falda di ampiezza medio-piccola è soffice e spiovente (vista la funzione anti-pioggia), spesso percorsa da impunture concentriche. Scopri di più sui cappelli da pescatore e scova quelli che abbiamo in serbo per te!

Cappelli alla pescatora: più di un secolo di storia in un "secchiello"!

Il cappello alla pescatora è un copricapo comodo e funzionale. Si tratta infatti di un berretto realizzato in tessuto morbido o, più raramente, in maglia, che si conforma con facilità alla testa di chi lo indossa. Pensato per proteggere i lavoratori esposti per lunghe ore alle intemperie, è leggero e poco ingombrante, facile da riporre in borsa o perfino in una tasca della giacca o del cappotto quando non serve più. Chiamato all'inglese fisherman hat o anche bucket hat, per la sua forma a secchiello, il cappello alla pescatora nasce in Irlanda nei primi anni del Novecento, allo scopo di riparare dagli agenti atmosferici agricoltori e pescatori. In breve tempo, si diffonde anche fra le classi più abbienti, fino a conquistare gli esponenti della aristocrazia britannica, che lo sfruttano soprattutto in occasione delle passeggiate in campagna e per le battute di caccia, apprezzandone la maneggevolezza e la praticità. È allora che questo berretto, originariamente confezionato a mano dalle donne irlandesi per i propri figli e mariti, attira l'attenzione delle case di moda, aggiudicandosi un posto fra gli accessori di tendenza. Dopo averlo visto calzato anche dai militari europei per tutto il XX secolo, arriviamo agli anni '80 e '90, quando il bucket hat viene scelto come elemento simbolo da appartenenti e simpatizzanti della street culture, come ballerini di hip hop e breakdance, in contrapposizione ai classici cappelli con visiera rigida da tennista, più diffusi negli ambienti borghesi. A questo punto, la popolarità del cappello alla pescatora è totale e il suo successo interessa soprattutto il pubblico giovane.

Oggi declinato in una grande varietà di stili, materiali e colorazioni, il cappello da pescatore è un copricapo informale, che risulta poco impegnativo dal punto di vista del look, e abbastanza duttile quanto alle possibilità di abbinamento. Va anche considerato, a questo proposito, che puoi indossarlo all'aperto, ad esempio mentre ti rechi al lavoro o a un appuntamento, e farlo "scomparire" facilmente quando ti trovi al chiuso o se l'occasione lo vede poco adatto. Ecco perché ti consigliamo di procurartene più di uno, sia per il tuo guardaroba sia per quello dei tuoi bambini. I modelli classici di cappelli da pesca, generalmente a vocazione unisex, sono impermeabili, hanno una consistenza medio-leggera e si tingono di tonalità neutre come il beige, il grigio, il marrone e il verde militare; vista la loro capacità di proteggerti tanto dal sole accecante quanto dalla pioggia, rappresentano la scelta più indovinata per le mezze stagioni. Accanto a questi, trovi poi varianti prettamente invernali oppure estive. La prima categoria vede ancora un ampio assortimento di berretti in tessuti impermeabili, per difenderti da piogge e nevicate; ti attendono anche tanti modelli in panno o maglia di lana e persino cappellini realizzati all'uncinetto. Per quanto riguarda i colori e i disegni, le tinte scure dominano senz'altro le collezioni per uomo, mentre il reparto femminile e quello dedicato ai bimbi si popolano di tonalità più vivaci e allegre.

Per tutti, poi, sono immancabili le fantasie quadrettate, per esempio scozzese, pied-de-poule e principe di Galles, capaci di conferire carattere anche a una tenuta anonima. Sono tuttavia le linee primaverili-estive a riservare i modelli più originali. Con la maggiore libertà che offre la bella stagione, anche i cappelli si colorano di tinte accese e si coprono di fantasie che non passano inosservate. Senza dimenticare, però, le intramontabili varianti bianche o in colori pastello, che si abbinano agli outfit tipici del guardaroba estivo. Molto belli, per il gentil sesso, sono poi i modelli in cotone lavorati all'uncinetto: freschi e sbarazzini, regalano immediata spensieratezza. Cosa c'è di più pratico di un cappello da pescatore per proteggerti dal sole quando sei in spiaggia? Dal peso piuma e facile da ripiegare, ti basta scrollarlo per ripulirlo dai granelli di sabbia e riporlo nella borsa mare quando lasci l'ombrellone per andare a fare il bagno. Rimanendo in tema vacanze, ti consigliamo, infine, di dare un'occhiata anche alle varianti di cappelli di paglia leggera, sempre in stile bucket hat.

Se, invece, pur amando il cappello da pescatore, cerchi qualcosa di più raffinato, la cloche è quello che fa per te. Dedicato specificamente al pubblico femminile, è una sorta di berretto alla pescatora, ma dalle linee più morbide. La sommità del corpo è infatti piuttosto arrotondata e la tesa più scampanata: non a caso, il suo nome significa appunto "campanella". Realizzato tradizionalmente in feltro, così da adattarsi perfettamente alla forma della testa, è oggi disponibile in diversi tessuti, anche leggeri. Parlando di stile, la cloche si caratterizza, generalmente, per la presenza di un cinturino e di un'applicazione ornamentale nel punto di raccordo fra il corpo e la falda. Dopo questa panoramica sui cappelli alla pescatora, e loro "parenti", è arrivato il momento di lasciarti al tuo shopping. Non prima, però, di averti ricordato che tutti i copricapo presenti nel negozio virtuale di C&A sono fabbricati con materiali sicuri, di facile manutenzione e, soprattutto, a basso impatto ambientale. Buona scelta!