shop.global.1
Visibilità in strada per ridurre il rischio incidenti.

Visibilità e sicurezza per i tuoi bambini

Il tragitto casa-scuola è costellato da rischi e pericoli. La situazione si aggrava ulteriormente nei mesi invernali, quando le condizioni di visibilità sono ancora più scarse. Che si tratti insomma della mattina, prima delle lezioni, o del tardo pomeriggio, quando finalmente si torna a casa, pioggia, nebbia e neve rendono le strade italiane un luogo in cui procedere con estrema cautela. Tanti sono i fattori che rendono difficile, se non impossibile, il riconoscimento dei bambini da parte degli automobilisti. Nel 2019 si sono registrati 77 incidenti che hanno coinvolto minori durante il tragitto casa-scuola o nei pressi di un istituto scolastico.[1] Scopri come aumentare la visibilità di tuo figlio per strada e mettilo al sicuro dai rischi del traffico.

Abbigliamento riflettente - Più visibili nel traffico

I bambini dovrebbero evitare di indossare giacche e pantaloni di colori scuri, soprattutto nei mesi invernali. Nei momenti della giornata in cui le condizioni di luce sono scarse, un abbigliamento sbagliato potrebbe ulteriormente peggiorare la visibilità dei giovani pedoni. Colori chiari e vistosi, invece, creano un buon contrasto con l’ambiente circostante e facilitano l’individuazione da parte degli automobilisti. Si tratta in realtà di un piccolo accorgimento, che ti permette però di aumentare significativamente il livello di sicurezza del tuo bambino quando è per strada.

Anche l’utilizzo di un abbigliamento dotato di inserti catarifrangenti può contribuire alla protezione del tuo piccolo. Questi dispositivi riflettono la luce che li colpisce e permettono agli automobilisti di notare più facilmente i bambini, quindi di rallentare in tempo o fermarsi, riducendo a loro volta la probabilità di incidenti. Spesso sono gli stessi bambini a non sentirsi a loro agio quando si trovano al buio. Se invece si sentono protetti e si rendono conto di poter essere riconosciuti facilmente dagli altri utenti della strada, affrontano il tragitto verso scuola con maggiore fiducia e tranquillità.

Il mercato mette a disposizione un’infinità di accessori riflettenti. A volte sono già integrati in alcuni tipi di vestiti, come nel caso di molte giacche invernali e del cosiddetto “abbigliamento ad alta visibilità”. Questi capi hanno di solito inserti catarifrangenti sulla parte anteriore, posteriore e sui lati. Se il bambino viene illuminato da un lampione o dai fari di una macchina, il riflesso prodotto da questi inseriti lo renderà individuabile da tutte le direzioni. Se i vestiti del tuo bambino ne sono sprovvisti, puoi risolvere il problema aggiungendo alla sua giacca o al cappotto delle strisce catarifrangenti comprate separatamente.

Ti consigliamo di utilizzare inserti che possono essere facilmente cuciti, stirati o incollati sui vestiti. In ogni caso, controlla che siano conformi alle norme EN ISO 20471 stabilite dall’Unione Europea. La normativa definisce una serie di prerequisiti relativi al colore, alla capacità di riflessione, alle aree minime da coprire e alla disposizione dei materiali riflettenti sugli indumenti.[2]

La luce dei fari di una macchina che si sta avvicinando si riflette per prima cosa sulla parte inferiore del corpo. Per questo motivo, ricordati di applicare strisce riflettenti anche su scarpe e pantaloni. Per la parte superiore del corpo si possono invece indossare maglie, felpe, sciarpe o cappelli con inserti luminosi.

In alternativa esistono anche bracciali, ciondoli o fasce per le caviglie in grado di riflettere la luce. Anche i giubbotti catarifrangenti, come quelli obbligatori in caso di incidenti in auto, sono un’ottima soluzione per muoversi nelle strade più buie e al di fuori delle aree pedonali.

Un bambino con una giacca di un colore luminoso e uno zaino dotato di strisce riflettenti

La scelta dello zaino

Anche se fai indossare al tuo bambino abiti di colore chiaro o riflettenti, uno zaino molto voluminoso portato in spalla potrebbe coprirli in parte, o del tutto, e vanificare così il tuo impegno. Per questo motivo, valuta bene le caratteristiche dello zaino prima dell’acquisto e assicurati che abbia degli inserti riflettenti e dei colori luminosi.

In Italia non esiste una normativa che stabilisce le caratteristiche degli zaini e delle cartelle scolastiche. Molti produttori in Europa rispettano però la normativa tedesca DIN 58124, una disposizione che definisce una serie di criteri di sicurezza stradale per gli zaini. Secondo la norma, il 10% della superficie anteriore e laterale dello zaino deve essere di materiale riflettente e il 20% del materiale impiegato dovrebbe essere di colore chiaro e fluorescente. I colori maggiormente consigliati sono il rosso, l’arancione e il giallo.[3]

Le strisce riflettenti da aggiungere agli zaini devono avere una larghezza minima di 2 cm. Solo così possono garantire sufficiente sicurezza una volta applicate. La forma, invece, non influisce sulla loro funzionalità e potrai scegliere senza preoccupazioni quella che preferisci di più. Per i bambini sono ovviamente consigliati inserti riflettenti a forma di animali o di personaggi immaginari. Anche i colori possono fare la differenza: il giallo e il bianco hanno una maggiore capacità riflettente rispetto ad altri colori.

Oltre a questi elementi, ti consigliamo anche di dotare il tuo bambino di luci a intermittenza, da attaccare allo zaino o ai vestiti. Ricorda però che queste luci sono solo un elemento aggiuntivo e non sostituiscono i catarifrangenti. Da sole non emanano molta luce e non sono sufficienti per la sicurezza in strada.

I pedoni invisibili

Al buio le capacità visive di chi guida sono ridotte. Anche se può sembrare scontato, spesso gli automobilisti sottovalutano questo aspetto quando si trovano a guidare su strade cittadine ben illuminate. I lampioni, però, illuminano solamente alcune parti della carreggiata e gli automobilisti hanno solo la sensazione, non corrispondente però alle reali condizioni di visibilità, di avere una visuale globale della strada. Adattano quindi la loro velocità a una percezione errata della strada e spesso non prestano l'attenzione dovuta, concentrandosi solo sugli oggetti illuminati. Tutto quello che rimane nell’ombra non viene di solito preso in considerazione. Bambini compresi.

Se invece vestiti e zaini dei più piccoli sono dotati di inserti catarifrangenti, il rischio di incidenti causati dalla scarsa visibilità si riduce in maniera consistente. Solo così puoi essere sicuro che il tuo bambino sia ben visibile anche nelle zone più buie, quelle non colpite direttamente dalla luce dei lampioni. Un bambino in abiti scuri è visibile solo da una distanza ridotta, quando gli automobilisti non sono più in grado di frenare. In generale:

Scarsa visibilità in auto
  • Un bambino in abiti scuri, senza catarifrangenti, è visibile da una distanza di circa 25 metri.
  • Un bambino con abiti di colore chiaro, ma senza catarifrangenti, è visibile da una distanza di circa 40 metri.
  • Un bambino con abiti di colore chiaro e dotati di catarifrangenti è visibile da una distanza di circa 140 metri.

Anche la velocità con cui procede l’auto gioca un ruolo da non sottovalutare. Banalizzando: più velocemente si muove l’auto, maggiore saranno il tempo e lo spazio di frenata. Lo spazio di frenata a una velocità di 50 km/h è di 28 metri, a 65 km/h di 40. Nel caso in cui si arrivi a una velocità di 100 km/h, sarà necessario uno spazio di frenata di ben 80 metri. Questo significa che su una strada provinciale un automobilista che sta guidando a 100 km/h non sarà in grado di frenare in tempo se si trova davanti un bambino vestito con abiti scuri. In questo caso, la probabilità di un incidente è molto elevata. Se invece l’automobilista riesce a vedere il bambino da una distanza maggiore, avrà tutto il tempo per frenare ed evitare il peggio.[4]

Qui trovi un PDF con le principali informazioni sulla sicurezza stradale dei bambini.

Conclusioni

La strada è un luogo pericoloso a cui i bambini non devono però rinunciare. Vestiti di colore chiaro e dotati di inserti riflettenti aumentano la visibilità riducendo il rischio di incidenti. Anche zaini e cartelli possono fare la differenza: se hai acquistato un modello senza inserti riflettenti, ricordati di aggiungerli. Essere ben visibile protegge il tuo bambino dagli automobilisti meno accorti. Solo così potrai essere sicuro che il tragitto casa-scuola non presenti rischi neanche nei mesi più bui dell’anno.

Riferimenti bibliografici:

[1]https://www.clubalfa.it/144542-incidenti-stradali-bambini-2019
(consultato in data 25.05.2020)

[2]https://www.orafol.com/fileadmin/europe/downloads/specifications/en_iso_20471_changes_it.pdf
(consultato in data 25.05.2020)

[3]https://www.kan.de/it/publikationen/kanbrief/il-futuro-della-normazione/cartelle-per-la-scuola-trendy-e-al-contempo-sicure/
(consultato in data 25.05.2020)

[4]http://www.siamotuttipedoni.it/it/wp-content/uploads/2019/11/191128_STP19_Booklet_ACC_148_Base.pdf
(consultato in data 25.05.2020)

Immagini tratte da:

iStock.com/Evgen_Prozhyrko

iStock.com/stockstudioX

Romrodphoto/Shutterstock.com